Torna al blog
Blog

Intervista alle Supermamme di Neato Robotics

Essere un genitore è un lavoro a tempo pieno e giostrarsi tra tutti gli impegni spesso non è facile. Proprio per questo, abbiamo deciso di chiacchierare con Alisha Terry, Head of Channel Marketing & Ecommerce e Joyce Robertson, HR Recruiting Coordinator, entrambe dipendenti di Neato Robotics, per approfondire la loro vita da mamme e lavoratrici.

Qual è la cosa che preferisci maggiormente dell'essere mamma?

Alisha: Amo divertirmi con i miei figli, essere presente per loro, vederli crescere e sviluppare le loro personalità. La pura gioia sui loro volti rende le mie giornate molto più divertenti!

Joyce: Avere la consapevolezza di aver creato degli esseri umani che rispettano se stessi, i loro fratelli, la famiglia e le persone che incontrano mi rende orgogliosa.

Parlaci un po' dei tuoi figli.

A: Ho 2 figlie che hanno 20 mesi di differenza, il che significa che non c'è mai un momento di noia nella nostra casa. Maika, di 2 anni e mezzo, adora capire come funzionano le cose meccaniche. Da grande credo diventerà un ingegnere meccanico, proprio come suo papà… nessuna pressione però! Kestrel, di 9 mesi, ha appena iniziato a gattonare e adora sua sorella maggiore. Non vedo l'ora di vedere come evolverà il loro rapporto una volta che Kes inizierà a rincorrere Maika!

J: I miei figli hanno tra i 23 e i 29 anni. Sono quattro - tre maschi e una femmina: tre di loro vivono ancora qui con me. Ognuno di loro mi fa ridere per cose diverse, ma tutti amano prendersi gioco di me, ma lo fanno con amore solo per divertirsi, e vedermi divertita. In generale, sono tutti forti, determinati e indipendenti.

Quali consigli ti sono stati dati per bilanciare lavoro e vita domestica?

A: Non ci sono stati molti consigli su come bilanciare lavoro e vita domestica, purtroppo. È certamente una sfida logistica ogni giorno, da quando si svegliano a quando vanno a dormire, con gli orari dell’asilo, le riunioni di lavoro, gli appuntamenti dal medico e tutto il resto! Il consiglio che ricevo maggiormente è di godermi tutti i momenti; crescono così in fretta e il più grande rimpianto nella vita sarebbe lavorare troppo e non riuscire a goderseli.

J: Personalmente non mi è mai stato dato alcun consiglio, quindi ho dovuto imparare da sola come bilanciare il tutto. Non è stato facile. negli anni ho imparato che bisogna prendersi del tempo per sé stessi per poter aiutare gli altri.

Come riesci a bilanciare l'essere un genitore che lavora?

A: Pianifico la vita personale e quella lavorativa per trovare il giusto equilibrio. La pianificazione a lungo termine mi ha aiutata molto. L’aver trovato l’asilo giusto e una tata molto disponibile sono certamente un grosso aiuto, e sono così grata di avere questo lusso poiché tanti altri genitori non ce l'hanno. La pandemia ha certamente posto nuove difficoltà: lavorare con i bambini a casa non è facile. Essere presente con i miei figli è molto importante, quindi se questo significa lavorare di notte dopo che i bambini vanno a dormire, così sia, ma cerco di non farne un'abitudine!

J: Ho imparato a bilanciare questo ruolo rapidamente dopo il mio divorzio. Per fortuna, i miei figli avevano già un'età in cui potevo parlare apertamente con loro. Ho dovuto imparare attraverso la morte di mio figlio che non si può tornare indietro e cambiare le cose. Le riunioni possono essere riprogrammate, le bollette possono essere pagate in ritardo, ma bisogna vivere la propria vita. Ho imparato a bilanciare questo con l'essere una migliore comunicatrice, chiedendo ciò di cui ho bisogno, facendo sapere ai miei figli quando non posso e ad usare il mio calendario non solo per il lavoro ma anche per la mia vita personale.

In che modo lavorare da Neato Robotics facilita l'equilibrio tra lavoro e vita privata?

A: La flessibilità di lavorare da casa durante la pandemia è stata estremamente utile. Essendo pendolare sto risparmiando molte ore che dedico alla mia famiglia. Detto questo, mi piace vedere i miei colleghi faccia a faccia, e non vedo l'ora di farlo più spesso quando la situazione migliorerà e sarà più sicuro per tutti. Neato è stata molto flessibile e per questo molto apprezzata.

J: Lavorare da Neato Robotics mi ha permesso di essere molto flessibile. I miei figli ora possono non avere così tanto bisogno di me, ma ci sono state volte in passato in cui ne hanno avuto e bisogno e non ho avuto problemi a chiedere permessi extra.

Che consiglio daresti agli altri genitori che lavorano?

A: Voglio solo dire che state andando alla grande e che siete fantastici! Non avevo idea dell’impegno che ci vuole per crescere un figlio. Ammiro l'impegno che le persone mettono sia nella famiglia che nel lavoro. Fate ciò che è meglio per voi e la vostra famiglia prima di tutto. Tenete duro, divertitevi mentre lo fate e non abbiate sensi di colpa.

J: Non abbattetevi se vi "perdete" qualcosa. Preparatevi per i momenti in cui avranno davvero bisogno di voi. Recite scolastiche, eventi sportivi, la notte prima degli esami. Quelli sono i momenti in cui avranno più bisogno di voi.

C'è qualcos'altro che vorresti aggiungere?

J: Essere genitori non è facile, eppure è così gratificante. Sono a conoscenza di tanti genitori che lottano per trovare un equilibrio tra lavoro e vita privata. Parlate con il vostro manager di come trovare questo equilibrio in modo da essere presenti al lavoro e in famiglia. Inoltre, imparate a chiedere ciò di cui avete bisogno, al vostro manager, al vostro partner, alla famiglia o agli amici. Nessuno sa cosa state vivendo se non voi stessi. Tuttavia, creare un equilibrio è più facile di quanto si pensi.

Torna al blog
Italiano